Annunci

Ultimi giorni per le antiche e nuove tecnologie al museo di Vetulonia.

Antiche e nuove tecnologie si incontrano al Museo Archeologico di Vetulonia. Le antiche sono gli utensili della vita di un operaio artista nella mostra “L’Antico Egitto in vita a Vetulonia”. La mostra si conclude il 4 novembre. Le nuove sono state realizzate da Ecista e sono rappresentate da metodi innovativi di presentazione e fruizione dell’opera artistica. Ultimo fine settimana per utilizzare la vetrina interattiva.

La mostra.

L’esposizione temporanea al Museo di Vetulonia ricostruisce la casa di un artista e operaio dell’antico Egitto. È stata realizzata grazie al contributo di opere provenienti dal Museo Archeologico di Firenze . La mostra dei reperti è stata inserita all’interno di stanze, che ricostruiscono una vera e propria abitazione. Consiste di quattro ambienti che potrebbero essere: un ingresso, un soggiorno ed altre due stanze. Ricostruita in dimensioni naturali, presenta degli ambienti essenziali per vivere, dove si trovano esposti gli oggetti di uso quotidiano.

La descrizione precedente è puramente visiva, mentre per le informazioni storiche e culturali consiglio di leggere la descrizione ufficiale della mostra: “L’Antico Egitto in mostra a Vetulonia” nella bibliografia. [Museo Civico e Archeologico Isidoro Falchi 2018a]

Il Museo di Vetulonia.

E’ intitolato a Isidoro Falchi (1838-1914), fu medico condotto molto stimato in Campiglia Marittima, inoltre archeologo per passione.  Le sue ricerche permisero di rintracciare l’ubicazione della perduta città di Vetulonia, nonostante fosse stata sostituita da costruzioni di epoche successive. Il regio decreto del 22 luglio 1887 rinominò “Colonna in Vetulonia”, così il piccolo borgo riacquistò il nome originale [Wikipedia 2018].

Il museo della città ospita reperti e ritrovamenti della città di Vetulonia di epoca etrusca e romana [Museo Civico e Archeologico Isidoro Falchi 2018b]. Infine si può leggere la descrizione completa nella pagina ufficiale che descrive il museo. Per ulteriori informazioni sulle altre attività si può visitare la pagina principale del Museo Civico Archeologico Isidoro Falchi.

L’evento estivo.

Gli eventi “Conversazione sul tema della mostra temporanea” [Museo Civico e Archeologico Isidoro Falchi 2018c] hanno ospitato la conferenza “Realtà Virtuale e nuovi strumenti di comunicazione al museo Isidoro Falchi di Vetulonia” [Ecista 2018].

La conferenza si è svolta parlando delle nuove possibilità offerte dalla comunicazione digitale alla fruizione del patrimonio artistico e culturale di cui siamo ricchi. L’informazione può raggiungere il territorio in un flusso continuo, tramite la tecnologia informatica e la rete internet. Inoltre può facilitare la selezione da parte dell’utilizzatore di un percorso adeguato alle proprie esigenze; benché sia esso un bambino o un adulto oppure un professionista.

La conferenza si è svolta in maniera piacevole ed è stato affascinante ascoltare i relatori: Susanna LORENZINI, Simona RAFANELLI, Stefano SAGINA e Andrea FARINI [Ecista 2018]. Simona Rafanelli in particolare ha saputo trasmettere la passione per l’arte e l’archeologia commentando le diapositive dell’arrivo dell’Efebo al museo.

Il racconto delle emozioni di questo evento sono difficili da trasmettere e certamente nessuna tecnologia è in grado di sostituirle. Sicuramente le nuove tecnologie avvicinano e permettono di fruire dell’opera d’arte con più semplicità: l’Efebo è stato visivamente presente, sebbene non fisicamente.

L’efebo virtuale.

L’esempio pratico è stato possibile grazie all’arrivo dell’Efebo di Pompei e del suo “ritorno” virtuale. La sua fedele riproduzione è stata possible grazie a fotografie ad altissima definizione, mentre l’utilizzo di scanner 3D è servito alla rilevazione delle forme. Questa ha permesso di costruire un modello virtuale ad opera di ACAS 3D, infinie è stato possibile visualizzarlo su PC mediante Oculus Rift. Il quale è stato utilizzato dopo l’evento e rimosso. L’uso del visore permette di potersi muovere attorno all’opera, inoltre di guardarla dalle varie angolazioni per come appare nelle sue dimensioni reali. E’ possibile, inoltre, utilizzare dei pulsanti informativi che si possono attivare con lo sguardo.

Esperienza impressionante per la prima volta e dalla portata rivoluzionaria, che ricorda la meraviglia dalla telecamera e dal cinema ai tempi dei fratelli Lumière. I professionisti di Acas 3D ha lavorato alla digitalizzazione dell’efebo, mentre quelli di Ecista sono stati disponibili al pubblico guidandolo all’utilizzo dei nuovi strumenti.

La vetrina interattiva.

La vetrina interattiva realizzata da ECISTA funziona con la stessa ricostruzione virtuale, vi è lo stesso modello virtuale dell’efebo e gli stessi pannelli informativi realizzati da ACAS 3D. Al posto del visore si utilizza la mano per interagire con la vetrina a distanza, infatti vengono utilizzati dei laser per la lettura della posizione della mano. Probabilmente in un futuro non troppo lontano, potremo veramente utilizzare gli schermi del film di Spielberg “Minority Report” o girare tra le mani la riproduzione di un oggetto d’arte. La vetrina sarà disponibile per l’ultimo giorno domani 21ottobre 2018.

Ringrazio i lettori e vi invito a seguire gli Argomenti, visitare il sito web oppure seguire le novità tramite il vostro social preferito. Aspetto i vostri commenti e le segnalazioni per eventi culturali e interculturali. Buon fine settimana.

Bibliografia:

Museo Civico e Archeologico Isidoro Falchi (2018a). “Mostra Evento 2018. L’antico Egitto in vita a Vetulonia. A casa di un operaio artista della Valle dei Re. 2 giugno – 4 novembre 2018”. Reperibile a: http://www.museoisidorofalchi.it/mostra-evento-2018 [consultato 20 ottobre 2018]

Museo Civico e Archeologico Isidoro Falchi (2018b).Il museo. Il museo è articolato in sette sale disposte su due piani accessibili al pubblico dei disabili motori e dei non vedenti“. Reperibile a: http://www.museoisidorofalchi.it/il-museo/ [consultato 20 ottobre 2018]

Museo Civico e Archeologico Isidoro Falchi (2018c).Calendario degli eventi 2018. Sfoglia online la brochure con tutti gli eventi del Museo fino a ottobre”. Reperibile a : http://www.museoisidorofalchi.it/calendario-degli-eventi-2018 [consultato 20 ottobre 2018]

Ecista (2018).Realtà Virtuale e nuovi strumenti di comunicazione al museo Isidoro Falchi di Vetulonia“. Reperibile a: https://www.ecista.com/news-ed-eventi/ [consultato 20 ottobre 2018]

Wikipedia (2018).Isidoro Falchi“.  Reperibile a:  https://it.wikipedia.org/wiki/Isidoro_Falchi [consultato 20 ottobre 2018]

Licenza Creative Commons
Ultimi giorni per le antiche e nuove tecnologie al museo di Vetulonia. è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere richieste alla pagina Collaborazioni.

Aggiornato in data 20/10/2018 da Drew Youngson
Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: